I risultati elettorali di Lutte ouvrière

إطبع
I risultati elettorali di Lutte ouvrière
15 giugno 2022

Alle elezioni presidenziali

Al primo turno delle elezioni presidenziali, il 10 aprile 2022, la candidata di Lutte ouvrière Nathalie Arthaud ha ottenuto 197094 voti, ossia lo 0,56% dei vtanti.

Alle elezioni legislative

Al primo turno delle elezioni legislative del 12 giugno 2022, Lutte ouvrière presentava candidati in 554 colleggi elettorali, di cui 539 nella Francia metropolitana, sette nell'isola di Reunion e, insieme all'organizzazione trotskista antillana Combat ouvrier, quattro in Guadalupa e quattro in Martinica.

I 229.000 voti ottenuti dai nostri candidati rappresentano l'1,04% dei voti espressi. Questi risultati, seppur modesti, rappresentano un miglioramento rispetto alle elezioni legislative del 2017, quando i nostri 553 candidati ottennero 159.470 voti (0,72%).

Lutte Ouvrière ha ottenuto più dell'1% dei voti in 270 colleggi. Abbiamo ottenuto i risultati più alti in alcune delle circoscrizioni più operaie del Paese, in particolare a Roubaix (2,15%) nel Nord, a Châtellerault (2,59%) nella Vienne, nella quinta circoscrizione di Meurthe-et-Moselle (2,18%) o a Saint-André e Saint-Benoît nella Réunion (2,76%). A Pantin e Aubervilliers in periferia parigina, Nathalie Arthaud ha ottenuto 537 voti (2,43%).

In una situazione segnata dall'astensione delle classi popolari, dal progresso dell'estrema destra e dal voto per i candidati della nuova unione popolare di Mélenchon, questi risultati di Lutte ouvrière, sebbene minoritari, dimostrano che la corrente che difende la prospettiva comunista e rivoluzionaria si mantiene nel Paese.

Risultati dettagliati sul sito:

https://www.lutte-ouvriere.org/communiques/les-resultats-de-lutte-ouvrie...